Azienda di San Marino contrabbandava gasolio e due suoi lavoratori prendevano il reddito di cittadinanza

Più letti

Contrabbando di gasolio; 2.000 litri sequestrati. E’ questa l’accusa nei confronti dell’amministratore di un’azienda di San Marino. Mentre i dipendenti – due autisti – avrebbero percepito in maniera irregolare il reddito di cittadinanza. La vicenda arriva da Forlì e precisamente dalla Guardia di Finanza. I militari nei giorni scorsi hanno tenuto d’occhio un camion che faceva rifornimento in uno stabile nella zona industriale forlivese. A seguito degli accertamenti è emerso che il proprietario del capannone e del veicolo è un soggetto economico con sede sul Titano, operante nel settore degli autotrasporti con un discreto parco automezzi, per i quali il costo dei rifornimenti veniva ribassato grazie all’importazione clandestina del carburante. Inoltre, secondo le indagini, i due autisti regolarmente assunti percepivano il reddito di cittadinanza. I finanzieri hanno sequestrato quattro cisterne, due autocarri e oltre 2mila litri di gasolio. Mentre gli autisti della società sono stati segnalati alla Procura e all’Inps per l’interruzione dell’irrogazione del beneficio e il recupero delle cifre del reddito di cittadinanza.

- Advertisement -

Altri post

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Post Recenti